Di pedali, città e memoria

12 settembre 2012 § Lascia un commento

Si pedala e si pensa, mentre si va, ma si parla di più nel tardo pomeriggio o di sera, quando il corpo si riposa e non c’è l’assordante rumore delle auto. Prendere un treno o un aereo sarebbe stato più sensato, probabilmente e in poche ore ci saremmo trovati nella nuova realtà, un po’ spaesati. Abbiamo scelto la bici perché ci piace, ma muoverci così ci sta anche dando più determinazione, più carica. Raggiungere la meta è un esercizio di volontà, non solo fisico. Non solo: ci rende anche consapevoli di non essere pigri o demotivati come a volte ci eravamo visti durante l’ultimo anno.
Ci si adatta un po’ alla volta al cambiamento, anche attraverso i dialetti che cambiano e i paesaggi visti alla velocità giusta. Ieri sera parlavamo anche di memoria delle città, di come cambino nel tempo le fisionomie urbanistiche e architettoniche e di quanto poi sia difficile ricordarsi come erano e cosa c’era prima. Per strada sembrano rimanere gli scheletri di un passato di cui già noi fatichiamo ad avere memoria, come i casolari lungo la via Emilia che abbiamo visto ieri.
E quando si fatica, come oggi sotto la pioggia salendo il Passo delle Cento Croci, il pensiero va alla fatica quotidiana e non scelta di qualche generazione fa, come le mondine, che percorrevano chilometri a piedi o in bici per raggiungere le risaie. O come i primi campioni del ciclismo: Ganna faceva 100 km al giorno sui pedali per andare a lavorare. Una vita che oggi fanno sempre più spesso i migranti, ma su questo scriveremo presto qualcosa.
MG&R

Annunci

Tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Di pedali, città e memoria su Emigriamo in bicicletta.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: