Innumerevoli, indisciplinati, nomadi: “le classi pericolose” nelle parole di Izzo

25 marzo 2013 § Lascia un commento

Il sud, il Mediterraneo… Non abbiamo nessuna possibilità. Apparteniamo a ciò che i tecnocrati chiamano “le classi pericolose” del domani. (…) Con la fine della guerra fredda e la preoccupazione dell’occidente di integrare il blocco dell’est (…) il mito rivisitato delle classi pericolose si sposta verso il sud e su coloro che migrano da sud verso nord. (…) Per l’Europa del nord, il sud è ovviamente caotico, radicalmente diverso. Preoccupante, dunque. Insomma, (…) gli Stati del nord reagiranno costruendo un limes moderno. Come un richiamo alla frontiera tra l’Impero romano e i barbari. (…) Pagheremo cara questa nuova rappresentazione del mondo. Noi, voglio dire, tutti quelli che non hanno più lavoro, quelli che sono vicini alla miseria, e tutti i ragazzini, tutti quelli dei quartieri nord, dei quartieri popolari che vediamo ciondolare in città. (…) Questo nuovo mondo è un mondo chiuso. Finito, ordinato, stabile. E non c’è più posto per noi. Domina un nuovo pensiero. Giudeo-cristiano-elleno-democratico. Con un nuovo mito. I nuovi barbari. Noi. E siamo innumerevoli, indisciplinati, nomadi. E anche inaffidabili, fanatici, violenti. E, ovviamente, miserabili. La ragione e il diritto sono dall’altra parte della frontiera. Anche la ricchezza.

Un dialogo affacciato sul porto di Marsiglia, tratto da Solea di Jean-Claude Izzo. Ritrovato tra vecchi post e più che mai attuale in questo momento di crisi: i Paesi mediterranei vengono richiamati all’ordine economico e la paura del diverso, dell’altro spinge verso una destra che manipola «materiali mitologici» per fondare un “noi” inesistente (ma rassicurante) da difendere.

Annunci

Tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Innumerevoli, indisciplinati, nomadi: “le classi pericolose” nelle parole di Izzo su Emigriamo in bicicletta.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: